mcm (300; 700) = ? Calcola MCM, il minimo comune multiplo dei numeri. Risultato scritto come un numero intero e scomposto in fattori primi

mcm (300; 700) = ?

Metodo 1. La scomposizione dei numeri in fattori primi:

La scomposizione di un numero in Fattori primi - è trovare i numeri primi che si moltiplicano insieme per formare quel numero.


300 = 22 × 3 × 52;
300 non è un numero primo, è un numero composto;


700 = 22 × 52 × 7;
700 non è un numero primo, è un numero composto;


* I numeri che si dividono solo con loro stessi e con 1, si chiamano numeri primi. Un numero primo ha solo due divisori: 1 e se stesso.
* Un numero composto è un numero naturale che ha almeno un altro divisore oltre a 1 e a se stesso.



Calcola il minimo comune multiplo, mcm:

Prendete tutti i fattori primi, dalle più alte potenze.


mcm (300; 700) = 22 × 3 × 52 × 7;



mcm (300; 700) = 22 × 3 × 52 × 7 = 2.100
i numeri hanno fattori primi comuni

Metodo 2. Algoritmo di Euclide:

Calcoliamo il massimo comune divisore:

Questo algoritmo prevede l'operazione di divisione e calcolo dei resti.


'a' e 'b' sono i due numeri interi positivi, 'a' >= 'b'.


Dividi 'a' per 'b' e ottieni il resto, 'r'.


Se 'r' = 0, STOP. 'b' = il MCD di 'a' e 'b'.


Altrimenti: Sostituisci ('a' con 'b') e ('b' con 'r'). Torna al passaggio della divisione, sopra.



L'operazione 1. Divido il numero più grande con il numero più piccolo:
700 : 300 = 2 + 100;
L'operazione 2. Divido il numero più piccolo al resto dell'operazione di sopra:
300 : 100 = 3 + 0;
In questo momento, non avendo più resto, ci fermiamo:
100 è il numero cercato, l'ultimo resto diverso da zero.
Questo è il massimo comune divisore.


Calcola il minimo comune multiplo, mcm:

Il minimo comune multiplo, formula:
mcm (a; b) = (a × b) / mcd (a; b);


mcm (300; 700) =


(300 × 700) / mcd (300; 700) =


210.000 / 100 =


2.100;


mcm (300; 700) = 2.100 = 22 × 3 × 52 × 7

Risposta finale:
Il minimo comune multiplo
mcm (300; 700) = 2.100 = 22 × 3 × 52 × 7
I numeri hanno fattori primi comuni.

Perché abbiamo bisogno del minimo comune multiplo?

Per sommare, sottrarre o confrontare frazioni, devi prima ottenere frazioni equivalenti che hanno denominatori uguali. Questo denominatore comune non è altro che il minimo comune multiplo dei denominatori delle frazioni.


Per definizione, il minimo comune multiplo di due numeri interi, MCM, è il più piccolo intero positivo maggiore di 0 che è un multiplo di entrambi.


Altre operazioni di questo tipo:


Calcolatore: MCM, il minimo comune multiplo

Gli ultimi valori calcolati dei "minimo comune multiplo", MCM

mcm (300; 700) = ? 18 Gen, 17:25 UTC (GMT)
mcm (2.125; 1.276) = ? 18 Gen, 17:25 UTC (GMT)
mcm (7.617; 73) = ? 18 Gen, 17:25 UTC (GMT)
mcm (457; 15) = ? 18 Gen, 17:25 UTC (GMT)
mcm (18; 4.551) = ? 18 Gen, 17:25 UTC (GMT)
mcm (720; 48) = ? 18 Gen, 17:25 UTC (GMT)
mcm (1.992; 2) = ? 18 Gen, 17:25 UTC (GMT)
mcm (10; 125) = ? 18 Gen, 17:25 UTC (GMT)
mcm (1.995; 2.850) = ? 18 Gen, 17:25 UTC (GMT)
mcm (210; 2.133) = ? 18 Gen, 17:25 UTC (GMT)
mcm (36; 9.361) = ? 18 Gen, 17:25 UTC (GMT)
mcm (2.087.561; 8.350.244) = ? 18 Gen, 17:24 UTC (GMT)
mcm (2.162; 10.810) = ? 18 Gen, 17:24 UTC (GMT)
il minimo comune multiplo, vedi altro...

Teoria: il minimo comune multiplo MCM

60 è multiplo comune dei numeri 6 e 15, perché 60 è un multiplo di 6 ed è anche un multiplo di 15. Però esiste una infinità di multipli comuni di 6 e 15.

Se "v" è multiplo di "a" e "b", allora tutti i multipli di "v" sono multipli di "a" e "b". I multipli comuni di 6 e 15 sono 30, 60, 90, 120. Tra loro, 30 è il più piccolo e possiamo dire che 30 è il minimo comune multiplo di 6 e 15 (MCM).

Se e = MCM(a, b), allora e deve contenere tutti i fattori primi che intercorrono nella scomposizione di "a" e "b", alla potenza più grande.

Esempio:
40 = 23 × 5
36 = 22 × 32
126 = 2 × 32 × 7
mcm(40, 36, 126) = 23 × 32 × 5 × 7 = 2 520


Che cosa è un numero primo?

Che cosa è un numero composto?

I numeri primi fino a 1.000

I numeri primi fino a 10.000

Il crivello di Eratostene

Algoritmo di Euclide

Riduci (semplifica) le frazioni ordinarie matematiche ai minimi termini: misure e di esempi